domenica 7 aprile 2013

TETRAGGINE

Aprile un cazzo, la mostra chiude domani, il padrone del Corsetti mi scrive che alcuni clienti del suo ristorante si sono lamentati per la tetraggine dei miei quadri appesi alle pareti.
Mi fa anche sapere che a lui i miei quadri piacciono ma non può rinunciare ai clienti.

(Dev'essere stato terribile mangiare di fronte ad un mio lenzuolo imbrattato).


6 commenti:

badev ha detto...

Non poteva pensarci prima? Simpatico...
Ciao!
B.

badev ha detto...

Non poteva pensarci prima? Simpatico...
Ciao!
B.

GiovanniMarchese ha detto...

Questo deve fare molto rifletterci. La gente non vuole essere disturbata. Mentre evocano l'arte impegnata in realtà vorrebbero solo l'arte da sollazzo. Che consola o diverte. O tutte e due le cose. Non sia mai che qualcosa possa ricordargli la tetraggine della loro vita mentre gozzovigliano coi bucatini cacio e pepe. Jano ha sempre ragione, molti nemici, tante troie.

Enrico Fontecedro ha detto...

cacchio me la sono persa!

marcuzzo organizziamone subito un'altra altrove...

facciamola a Berlino ti dò una mano io.

a presto!

marco corona ha detto...

a Berlino...dici?

Anonimo ha detto...

ma roba da matti!
Marco ,dà un occhiata se ti va ad un vecchio film di un genio dimenticato dell'underground romano L'imperatore di Roma di Nico D'Alessandria. Introvabile per anni ora postato integralmente su You tube..Ci ritrovo molto le ambientazioni che descrivi nei tuoi disegni.
Attendo il tuo libro con impazienza
Un Abbraccio.
Claudio Bellato