mercoledì 2 maggio 2012

ZERO CALCARE

Questa notte ti ho sognato, Zero Calcare, eri insieme a quell'intellettuale di Akab, entrambi sudati da fare schifo. Tu portavi i polsini e una fascetta in fronte di spugna come Mark Knopfler. Con il fiato corto mi dicevi che eri andato a correre perché ti serviva un segno tremolante per la prossima storia.
Il resto non lo ricordo.

"Il Vij"
Pirografia

8 commenti:

pornonichilista ha detto...

il "pirolografo", scusa ma ho deciso di tormentarti in ogni tuo post

marco corona ha detto...

Fai bene. Diceva uno scrittore russo famoso di cui non ricordo il nome che le pulci sul bavero gli ricordavano ogni giorno e ogni notte che era vivo.

pornonichilista ha detto...

A no, così mi dai un utilità

davide garota ha detto...

forse lo scrittore russo era Venedikt Erofeev ...?

marco corona ha detto...

No, era Molotov.

ketepo ha detto...

ma è l'interno dell'occhio di dio! è bellissimo!

Margaritas ha detto...

mazza che fico
-disse la principessa all'accademia della crusca-

AKAb ha detto...

http://25.media.tumblr.com/tumblr_m41h5fLpcZ1qaychho1_1280.jpg